Questo evento si è concluso il 06 marzo 2022 16:00 CET

Slow Trekking in Masseria

Bosco Cuturi e Masseria Cuturi - tra natura, arte e degustazioni


domenica 06/mar/2022 dalle 09:30 alle 16:00 (UTC +01:00)

Masseria Cuturi - SP137, 74024 Manduria TA, Italia

Quando

domenica 06/mar/2022 dalle 09:30 alle 16:00 (UTC +01:00)

Dove

Masseria Cuturi
SP137, 74024 Manduria TA, Italia

Visualizza mappa

Descrizione

Vivremo un'esperienza immersi nella natura del Bosco Cuturi per poi esplorare la tenuta della Masseria Cuturi, degustare prodotti tipici del territorio abbinati ai vini Masseria Cuturi 1881 ed ascoltare il racconto di un maestro ceramista della Comunità Slow Food per la valorizzazione della ceramica d'uso grottagliese.  Evento patrocinato dalle Riserve Naturali regionali orientate del litorale tarantino orientale.

Programma: Ritrovo nelle Masseria Cuturi alle 10:00 e, dopo l'accoglienza e la descrizione del programma, partenza per una visita nel Bosco Cuturi con guida esperta che ci racconterà il territorio.  Rientro previsto per le ore 12:00. Proseguiremo con il wine-tour all'interno del vigneto per poi rientrare in Masseria e partecipare allo Slow Brunch con i prodotti tipici del territorio accompagnati dai vini della Masseria Cuturi 1881. Nel pomeriggio visita del Frantoio, della Cantina e dell'Accademia Cuturi.

Il vigneto di Masseria Cuturi. La Conca d’oro, il cui toponimo deriva dalla fertilità dei suoi suoli, ricchi di acqua, con la presenza di cinque pozzi artesiani e due fonti naturali hanno permesso di rendere questa terra particolarmente generosa e produttiva: un vero eden. Il vigneto di circa 40 ettari gode del microclima del bosco secolare di Cuturi, riserva naturale protetta del litorale salentino orientale.

Il Bosco Cuturi. Esteso oltre 35 ettari ed ubicato a circa 80 metri sul livello del mare, il Bosco “Cuturi” rientra nelle “Riserve Naturali Regionali Orientate del Litorale Tarantino Orientale” istituite con Legge Regionale n° 24 del 23 dicembre 2002, ed estese oltre 1.000 ettari lungo la fascia costiera e nell’immediato entroterra del territorio di Manduria, in provincia di Taranto. Tale formazione boschiva rappresenta tutto ciò che resta, in agro di Manduria, delle migliaia di ettari di fitta vegetazione spontanea denominata “Foresta Oritana” o “Bosco dell’Arneo” che in passato, come risulta da documenti del XVI secolo, ricopriva gran parte del territorio compreso fra il Comune di Oria e le attuali località di Porto Cesareo, Veglie, San Pancrazio, San Donaci, Torre Borraco e che nel tempo, con disboscamenti iniziati nel ‘700 ed intensificati nel ‘900, è stata distrutta quasi totalmente. Al suo interno sono state individuate due aree di interesse archeologico: una posta sul confine est, l’altra a nord-est e precisamente tra il muro di confine e la strada provinciale per San Pietro in Bevagna; in entrambe sono state rinvenute diverse tombe scavate nella roccia e probabilmente risalenti al periodo messapico.

Masseria Cuturi. Nel 1881 Tommaso Schiavoni Tafuri, un ricco possidente di Manduria, prosperosa cittadina della Puglia salentina, sposò la contessa Sabini, di Altamura. La nobildonna portò in dote le “barbatelle” di Primitivo (la “barbatella” è una talea di vite innestata), che furono piantate a “Cuturi“, nella fertile Conca D’Oro. 

Nel 2007 la Masseria non aveva più alcuna vigna ma l'attuale proprietà decise di restituirle il prestigio e la gloria del passato, con un tenace percorso di crescita. Ad oggi i terreni vitati sono 40 ettari rispetto ai 100 originari.

Per Info e disponibilità: inviare mail a [email protected]

Foto evento: ph. Michelangelo De Vincentis (riproduzione riservata).

biglietto Biglietti
Prezzo unitario
Quantità

CONDIVIDI


Creato con Slow Food da:

Comunità Slow Food per la valorizzazione della ceramica d'uso grottagliese

Visita il profilo Contatta l'organizzatore
Wall Chiudi Wall

Recupera password

Sei già registrato? Entra

Il nostro sito web utilizza cookies per fornire il Servizio. Queste informazioni servono per migliorare il Servizio e comprendere i tuoi interessi.
Usando il nostro sito web, tu accetti l'utilizzo dei cookies. Clicca qui per approfondire.